giovedì 1 dicembre 2016

TRA NORCIA E AMATRICE... ENJOY IT!



Che esperienza unica e diversa si può far vivere a una famiglia americana, di origine italo-irlandese, in visita nel nostro paese?!
Un social eating lunch a casa di una famiglia italiana con un menù speciale: prodotti e piatti della tradizione umbra e laziale per dare un supporto alle persone che sono state vittime del terremoto.



Tutto è iniziato con un ordine telefonico alla Norcineria Felici di Norcia che in pochi giorni ci ha consegnato materie prime di alta qualità: guanciale, prosciutto crudo, pecorino e caciotta, tartufo e legumi; da questi prodotti siamo partiti per creare il menù “Tra Norcia e Amatrice” che combina specialità tipiche e interpretazione lombarda.
In una bella domenica di sole, con le montagne illuminate e i colori dell’inverno ormai alle porte, il lunch si è aperto con un brindisi di benvenuto con un vino rosso umbro (Elcione) che ha accompagnato benissimo un tris di antipasti: salumi e formaggi tipici con focaccia ai 5 cereali lievitata più di 24 ore, una vellutata di ceci piccante servita con uno spiedino di verdura al forno (zucca, cipolla e barbabietola) e una tartelletta di pasta brisè integrale con caciotta di Norcia fondente e tartufo nero.





Il primo piatto, ricco e gustoso, non poteva che essere una Amatriciana, ma l’abbiamo personalizzata sostituendo la pasta con gnocchi fatti in casa con le patate del nostro orto. Il sugo corposo, saporito e piccante al punto giusto grazie a peperoncino e pecorino stagionato è stato valorizzato da qualche bicchiere di Montefalco Rosso.
Un assaggio di un secondo tipico della tradizione: cicerchie in umido con salsiccia, servite con un crostino di pane fatto in casa tostato.


Tra chiacchiere in inglese per conoscersi meglio o per riportare alla memoria momenti trascorsi in California e qualche foto in cucina come ricordo, il pranzo è arrivato all'ultima portata, il dolce.
Qualcosa di casalingo, ma sempre goloso: un biscotto di frolla con scorza di limone e miele, crema pasticcera al limone e mele caramellate con sciroppo d’acero e cannella. Una spolverata di zucchero a velo, un caffè e un goccio d’amaro Nonino ed è arrivato il momento dei saluti e dell’idea di rivedersi… all the best to everybody and see you soon! Enjoy!